categoria azienda Penna Angelo Impianti Elettrici
logo Penna Angelo Impianti Elettrici
Penna Angelo Impianti Elettrici
Impianti elettrici, videosorveglianza
Impianti elettrici, videosorveglianza

IMPIANTI ELETTRICI

CIVILI E INDUSTRIALI




Penna Impianti Elettrici è una società specializzata nella fornitura di impianti elettrici ad uso civile e industriale.






Il servizio di Penna Impianti Elettrici include, oltre all’installazione dell’impianto, anche il collaudo e la manutenzione, così da garantire ai propri clienti un servizio completo e altamente qualificato.












Cos’è un impianto elettrico?


L’impianto elettrico è un insieme di apparecchiature elettriche, fisiche e meccaniche volte alla trasmissione ed allo sfruttamento dell’energia elettrica. Esistono due tipologie di impianti elettrici, ad uso civile ed industriale, che si differenziano per la loro destinazione d’uso e la loro struttura.


In una ambiente privato, l’impianto elettrico consente agli utenti di poter utilizzare televisione, forno, luci, citofono e qualsiasi altro dispositivo che funzioni con l’elettricità.


Nel settore terziario (industriale), invece, l’impianto elettrico rappresenta l’infrastruttura che permette l’implementazione di tutte le attività produttive.

Com’è composto un impianto elettrico?


L’impianto elettrico è un sistema di fili conduttori, cavi ed accessori che hanno la funzione di portare l’elettricità nelle nostre case.


Questo sistema presuppone l’esistenza di un ente fornitore e di un utente, tra i quali viene stipulato un contratto per la fornitura dell’elettricità.


Il primo oggetto elettronico è il contatore, una scatola di colore bianco che registra i consumi effettuati in uno stabile, così da poter stabilire l’esatto importo di spesa di ciascuna unità abitativa.


Il contatore elettronico, sostituto del vecchio meccanico, consente di effettuare molte operazioni da remoto, quali l’attivazione e l’aumento della potenza. Questo dispositivo è molto semplice da utilizzare e permette, ad esempio, di distinguere il consumo nelle tre fasce orarie: F1, F2 ed F3.


Il contatore elettrico è di proprietà del distributore, l’ente che consegna al cliente l’energia elettrica e che si mette in contatto con l’utente in caso di guasti all’impianto. Tuttavia, per qualsiasi altra operazione, il cliente deve rivolgersi al fornitore dell’impianto.


Sul contatore ogni utente troverà le seguenti informazioni:




  • Numero cliente di 9 cifre
  • Fascia oraria
  • Potenza istantanea
  • Lettura dei consumi (due volte: una del periodo di fatturazione corrente e una di quello precedente)
  • Data e ora




L’interruttore magnetotermico differenziale, o salvavita, è un dispositivo di sicurezza in grado di interrompere il flusso elettrico in caso di cortocircuito o in altre circostanze.


Il salvavita svolge tre funzioni:




  • Protezione dal cortocircuito
  • Protezione dal sovraccarico
  • Protezione dalla dispersione o dal contatto umano




Attraverso una serie di tubi o condutture, incassate nelle pareti, l’elettricità è in grado di raggiungere ogni punto dell’appartamento in maniera discreta ed invisibile, realizzando quello che è comunemente noto come impianto elettrico.


I tubi che contengono i conduttori devono essere corrugati e colorati in base a quanto stabilito dalla norma CEI 64-100/2: la schematizzazione per colore favorisce la differenziazione dei tubi e la progettazione da parte dell’installatore.


I conduttori elettrici, presenti nei tubi, consentono all’elettricità di muoversi e raggiungere ogni punto desiderato. Sono avvolgimenti di fili metallici (solitamente in rame), racchiusi all’interno di guaine colorate isolanti.


Ogni punto nel quale si utilizza la corrente è detto punto luce, a sua volta composto da scatoletta, frutto, tappo, placchetta e da tutti gli altri elementi dell’impianto che consentono di sfruttare la corrente.


Gli altri elementi dell’impianto comprendono gli interruttori, in grado di interrompere il circuito, il pulsante deviatore, che devia il flusso su un altro cavo, le prese e le spine.



Norme tecniche


Gli impianti elettrici devono rispondere a specifiche Norme Tecniche che li classificano ma devono anche esaudire le necessità funzionali per cui sono richiesti, nella maniera più efficace possibile.


Traducendo questo concetto in modo esemplificativo, l’impianto elettrico diventa tanto più funzionale quanto più è strutturato.


Per questo motivo, gli impianti elettrici devono essere progettati col criterio della massima risposta alle necessità e priorità dell’utente.



La normativa italiana in proposito

Sin dal 1990, per la progettazione e l’installazione di impianti elettrici era in vigore una legge – ora sostituita da quella del 2008 – che conteneva le disposizioni in materia di installazione negli edifici.


Questa norma, nello specifico, stabiliva quali sono i soggetti abilitati a questo genere di attività e quali gli obblighi ai quali tali soggetti debbano attenersi.


In particolare, è fondamentale nell’installazione e nel collaudo di un impianto elettrico civile e industriale rispettare le disposizioni del Comitato Elettrotecnico Italiano.

Inoltre, gli impianti elettrici a bassa tensione devono comprendere un sistema di messa a terra, il cui scopo è quello di portare un elemento al medesimo potenziale del terreno.




Grazie alle profonde competenze del team operante e all’accurata selezione dei materiali, Penna Impianti Elettrici è in grado di assicurare ai propri clienti un servizio svolto a regola d’arte, completato da un’assistenza diretta 24 ore su 24.